Il giudizio di re Artù

Gioco di Comitato per 6 giocatori
di G.Presti


ISTRUZIONI:

Per giocare questa partita i giocatori dovranno leggere solamente queste ISTRUZIONI e L’INTRODUZIONE.
Stabilita la durata della partita (circa 60 minuti), i sei giocatori si siedono intorno ad un tavolo e pescano a caso una delle sei SCHEDE DEI PERSONAGGI.
Su tali schede sono fornite tutte le informazioni riguardanti il personaggio che il giocatore dovrà interpretare per portare a termine l’obiettivo prefissato.
Il gioco si svolge esclusivamente parlando in un susseguirsi di minacce, promesse, allusioni, ecc.
Alla fine del tempo prestabilito, il giocatore che interpreta Re Artù dovrà prendere una decisione. A questo punto si porrà termine alla simulazione e si consulteranno le CONCLUSIONI FINALI, per conoscere i risultati personali di ogni giocatore.
Per nessun motivo i giocatori dovranno leggere le SCHEDE degli altri personaggi o le CONCLUSIONI FINALI prima della fine della partita.
Naturalmente è consentito appartarsi con uno o più partecipanti, inviarsi messaggi segreti e così via: tutti i mezzi sono buoni per portare a termine il proprio obiettivo personale.


INTRODUZIONE:

La notte precedente, un manipolo di soldati guidati da Ser Agravain, capitano della Guardia Reale, è stato trucidato da Lancillotto colto di sorpresa nelle stanze private della regina Ginevra. Soltanto Ser Agravain è riuscito a salvarsi mentre Lancillotto si è dato alla fuga insieme ad altri cavalieri a lui fedeli. Accusata di adulterio, la regina Ginevra è stata messa agli arresti in attesa del suo giudizio.

Il mattino seguente, Re Artù ha organizzato un’udienza speciale della Tavola Rotonda dove saranno presenti:

  • RE ARTU’, sovrano del Regno di Britannia
  • MORDRED, nipote di Re Artù
  • GALVANO, consigliere di Artù
  • AGRAVAIN, capitano della Guardia Reale
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali

In questa seduta Re Artù, dopo aver ascoltato le varie parti in causa, dovrà decidere se condannare la regina Ginevra oppure scagionarla dall’accusa di adulterio.


PERSONAGGI:





RE ARTU’
Re di Britannia

PROFILO PERSONALE
Sei il re di Camelot, sovrano della Britannia. Sei un nobile cavaliere in età matura, pacato ed impavido. Il tuo fisico è ancora possente segnato dagli scontri di mille battaglie. Incarni gli ideali di coraggio, giustizia e lealtà.

SITUAZIONE
Per legge un’accusa di tradimento doveva essere verificata e se dimostrata punita con la morte. Poiché sei l’incarnazione stessa della Legge, non puoi ignorare tale regola anche ami Ginevra più della tua stessa vita.
Ormai le dicerie fra l’amore di Ginevra e quello di Lancillotto si fanno sempre più pressanti e l’avere trovato Lancillotto nelle stanze di Ginevra, non fa che confermare tali opinioni.
In realtà, sai benissimo che dietro l’accusa di questo tradimento si cela una divisione politica fra i cavalieri della Tavola Rotonda ordita dalla tua perfida sorellastra Morgana, strega e regina del regno di Gorre. Il tuo giudizio servirà a riunire nuovamente Camelot o a peggiorare ulteriormente le cose.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • MORDRED, tuo nipote.
  • GALVANO, tuo nipote e consigliere più fidato.
  • AGRAVAIN, tuo nipote e capitano della Guardia Reale.
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali.

NOTIZIE RISERVATE
– Sai che Mordred è il tuo figlio segreto, frutto di un rapporto inconsapevole con la tua sorellastra Morgause (sorella maggiore di Morgana ed Elaine). Se questa informazione venisse provata agli occhi di tutti, sarebbe un duro colpo al tuo onore.
– Durante una battuta di caccia in una foresta inesplorata, sei entrato in una cascina le cui pareti erano decorate da dipinti che raffiguravano scene d’amore fra Lancillotto e Ginevra
– Ultimamente Mordred manifesta un carattere apertamente contrario ai tuoi ideali
– Tempo addietro, l’ambasciatrice della tua sorellastra Morgana ti riconsegnò il preziosissimo anello matrimoniale di Ginevra, dicendoti che fu sfilato dalla mano di Lancillotto mentre questi dormiva

OBIETTIVO
Il vostro desiderio è quello di scagionare Ginevra dall’accusa di adulterio. Purtroppo è innegabile agli occhi di molti, che vi siano delle prove a suo sfavore.
Ascoltate con calma tutti i partecipanti della Tavola Rotonda ed analizzate le loro proposte. Entro il calar del giorno dovrete decidere con imparzialità se condannare la vostra amata Ginevra oppure assolverla da tale accusa.
Tenete presente che voi siete il Re che tutti vi devono sempre leale obbedienza.




SER MORDRED
Nipote di Artù

PROFILO PERSONALE
Sei il nipote di Artù e il fratello minore di Galvano e Agravain. Sei un cavaliere giovane, schivo e misterioso. Vesti sempre indumenti dai colori scuri. Sei crudele, subdolo ed ambizioso.

SITUAZIONE
Secondo una profezia vaticinata da un vecchio eremita, hai scoperto che Re Artù è il tuo vero padre e che lo ucciderai facendo cessare tutta la sua nobile stirpe. Solo Lancillotto è a conoscenza di questo terribile segreto.
Desideri giacere con la bellissima Ginevra, ma il suo amore è rivolto esclusivamente a Lancillotto. Per tali ragioni nutri un profondo rancore nei confronti di Lancillotto e Ginevra.
Ormai Artù è solamente un vecchio detestabile incapace di controllare Camelot e la sua stessa consorte.
Visto che all’insaputa di tutti sei comunque un figlio naturale del re, il trono ti spetta a pieno diritto, ma hai bisogno di più persone che appoggino la tua candidatura. Consideri Morgana una fida e segreta consigliera. Peccato che il tuo detestabile fratello Galvano ti stia ostacolando in tutti i modi.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • RE ARTU’, tuo zio, sovrano del Regno di Britannia.
  • GALVANO, tuo fratello maggiore e consigliere di Artù.
  • AGRAVAIN, tuo fratello e capitano della Guardia Reale
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali.

NOTIZIE RISERVATE
– Il tuo vero padre è Re Artù, che ha avuto un rapporto incestuoso con la sua sorellastra Morgause (sorella maggiore di Morgana ed Elaine). Se questa informazione venisse provata agli occhi di tutti, sarebbe un duro colpo per il l’onore del Re.
– Grazie alle tue subdole insistenze hai convinto il tuo fratellastro Agravain a scrivere un breve messaggio che riportava una falsa richiesta di aiuto per tendere l’agguato a Lancillotto nelle stanze di Ginevra.
– Tempo addietro hai visto a notte fonda Ser Kay vestito malamente che usciva ubriaco dalle stanze private della Regina.
– La notte di un mese fa, nei sotterranei del palazzo, ti sei fatto consegnare dalla strega Morgana un filtro d’amore per possedere Ginevra. Purtroppo il tuo piano è fallito e qualcuno sospetta.

OBIETTIVO
Fare in modo che Artù accusi la regina Ginevra del peccato di adulterio e la condanni alla pena dell’esilio.
In questo modo la scissione fra i cavalieri guidati da Lancillotto e quelli di Artù giungerà al suo culmine. E per te sarà più facile trovare altri consensi per accedere al trono della Britannia facendo tua anche la bellissima Ginevra.




SER GALVANO
Consigliere di Corte

PROFILO PERSONALE
Sei il nipote di Artù e il fratello maggiore di Agravain e Mordred. Sei un nobile cavaliere in età matura con un corpo ancora forte e possente. Sei il consigliere fedele ed inseparabile di Artù. Rappresenti il tipico cavaliere d’amor cortese, impavido e generoso.

SITUAZIONE
Sei l’amico inseparabile di Artù fin dalla gioventù. Hai combattuto con lui mille avventure e mille tornei. E adesso l’invidia e la corruzione di pochi cavalieri stanno distruggendo l’armonia della Tavola Rotonda. Consideri Ginevra come una figlia e sai che è ancora innamorata di Artù. E’ vero che Lancillotto provi una profonda devozione nei confronti della sua regina, ma non oserebbe mai spingersi oltre! In questa faccenda c’è sicuramente lo zampino di tuo fratello Mordred il cospiratore.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • RE ARTU’, il tuo leale e fido signore.
  • MORDRED, il tuo perfido fratello minore
  • AGRAVAIN, tuo fratello e capitano della Guardia Reale
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali.

NOTIZIE RISERVATE
– Pare che ultimamente Re Artù sia oppresso da oscuri pensieri e che stia celando agli occhi di tutti una certa apprensione nei confronti di tuo fratello Mordred.
– Sei convinto che il ritrovamento di Lancillotto nelle stanze di Ginevra sia stato un subdolo inganno.
– Ultimamente hai visto più volte Mordred nei sotterranei del palazzo che discuteva furtivamente con la perfida strega Morgana.
– Un anno fa, posseduto da una malia ordita da Morgana, hai cercato di assassinare Artù mentre questi dormiva nelle sue stanze. Sei riuscito a sventare in extremis questo maleficio grazie alla profonda lealtà che nutri nei confronti del tuo sovrano.

OBIETTIVO
La regina Ginevra non ha mai commesso alcun peccato di adulterio. Tutta questa messa in scena è una cospirazione politica. Ginevra deve essere assolta da tale ridicola accusa e Lancillotto deve tornare a Camelot senza alcun timore.




SER AGRAVAIN
Capitano della Guardia Reale

PROFILO PERSONALE
Sei nipote di Artù e fratello di Mordred e Galvano.
Sei un cavaliere giovane e bello dai lunghi capelli. Il tuo compito è quello di comandare un manipolo di valenti soldati a guardia del palazzo. Manifesti un carattere arrogante, invidioso e intollerante.

SITUAZIONE
La relazione tra Ginevra e Lancillotto è uno scandalo che diffama l’onore del re e di tutta Camelot. La notte precedente hai sorpreso Lancillotto nelle stanze di Ginevra e gli hai intimato la resa. Ma lui, dopo aver ucciso una delle tue guardie ne ha indossato l’armatura ed ha straziato il resto del manipolo. Anche tu stavi per soccombere al suo assalto, ma l’arrivo di altri soldati ha messo in fuga il traditore. Hai sempre invidiato la bravura e la fortuna sfacciata di Lancillotto. Adesso è tempo di prendersi una rivincita.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • RE ARTU’, sovrano del Regno di Britannia.
  • MORDRED, il tuo affabile fratello minore.
  • GALVANO, tuo fratello maggiore e consigliere di Artù.
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali.

NOTIZIE RISERVATE
– Seguendo i consigli di tuo fratello Mordred, la notte scorsa hai spinto Lancillotto nelle stanze di Ginevra, inviandogli una falsa richiesta di aiuto.
– Hai spiato per più di una volta Ginevra e Lancillotto durante i loro incontri segreti. Purtroppo non sei mai riuscito a raccogliere delle prove concrete.
– La notte di un anno fa hai visto Ser Galvano mentre usciva frastornato dalla stanza reale di Artù. Le sue mani impugnavano un lungo pugnale affilato.
– Il mese scorso hai visto di sfuggita la strega Morgana, acerrima nemica di Artù, mentre entrava furtivamente nei sotterranei del palazzo in compagnia di tuo fratello Mordred.

OBIETTIVO
Fare in modo che Artù accusi la regina Ginevra del peccato di adulterio e la condanni alla pena della decapitazione.
Solo in questo modo si potrà cancellare la sua colpa e vendicare l’onore di Camelot e delle guardie trucidate da Lancillotto.




SER KAY
Siniscalco di Corte

PROFILO PERSONALE
Sei il siniscalco di Corte.
Sei il cavaliere più anziano della Tavola Rotonda. Hai un volto rubicondo incorniciato da una folta barba. Il tuo compito è quello di sovrintendere al servizio di tavola della mensa reale. Sei benevolo, chiassoso, incline al bere e a burlarti degli altri.

SITUAZIONE
E’ a conoscenza di tutti che molti anni prima Mago Merlino affidò a tuo padre Antor un piccolo trovatello di nome Artù.
Con il passare del tempo, durante un torneo, il giovane Artù sfoderò dalla roccia la spada magica che gli permise di salire al trono di Britannia.
Anche se questi avvenimenti erano già stati designati dal Fato hai sempre considerato Artù come un fratello minore. In questo momento ha bisogno di un valido supporto morale. Sai benissimo che Ginevra non può essersi macchiata realmente dell’accusa di adulterio.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • RE ARTU’, sovrano di Camelot.
  • MORDRED, nipote di Artù.
  • GALVANO, nipote e consigliere di Artù.
  • AGRAVAIN, nipote di Artù e capitano della Guardia.
  • BEDIVERE, sovrintendente delle scuderie Reali.

NOTIZIE RISERVATE
– Un mese fa, hai scoperto che una coppa di vino della regina Ginevra era stata drogata con qualche misterioso filtro magico. Solo qualcuno dei presenti alla tavola Rotonda poteva compiere indisturbato un atto del genere.
– La sera dell’arresto della Regina Ginevra, hai visto un paggio della Guardia Reale allontanarsi furtivamente dagli appartamenti di Lancillotto.
– Tre notti fa, sei rimasto colpito da uno strano sogno: hai visto la sagoma di un cavaliere nero che impugnava la staffa magica di Morgana mentre sedeva sul trono insanguinato di Camelot.
– Tempo addietro, mentre eri completamente ubriaco, ti sei risvegliato poco vestito e a notte fonda nelle stanze private di Ginevra! Per fortuna che Ella non fosse presente.

OBIETTIVO
La regina Ginevra deve essere liberata ed assolta da queste ridicole accuse. Convinci Artù e i membri della Tavola Rotonda che tutta questa faccenda è uno scherzo di cattivo gusto.




SER BEDIVERE
Conestabile di Corte

PROFILO PERSONALE
Sei il conestabile di Corte.
Sei un nobile cavaliere in età matura dal corpo agile e massiccio. Il tuo compito è quello di sovrintendere alle scuderie reali. Sei conosciuto anche con il nome di Ser Girflet.
Manifesti un carattere severo, deciso ma leale.

SITUAZIONE
A quanto pare le voci sulla relazione di Lancillotto e Ginevra erano veritiere. E dire che non le avevi mai prese sul serio.
Purtroppo i fatti della notte scorsa sono realmente accaduti. Perché Lancillotto avrebbe dovuto trovarsi nelle stanze della regina a notte fonda? La sua fuga e quella dei suoi seguaci ti è costata addirittura il furto di sei cavalli! E’ indubbio che il re debba prendere una decisione severa ed immediata.
Alla Tavola Rotonda sono presenti:

  • RE ARTU’, il tuo leale signore.
  • MORDRED, nipote di Artù.
  • GALVANO, nipote e consigliere di Artù.
  • AGRAVAIN, nipote di Artù e capitano della Guardia.
  • KAY, sovrintendente del servizio Reale.

NOTIZIE RISERVATE
– Tempo prima, hai visto la regina Ginevra, consegnare segretamente il suo anello nuziale a Lancillotto.
– Tempo addietro hai visto a notte fonda Ser Kay vestito malamente che usciva barcollando dalle stanze private della Regina.
– Hai visto più di una volta Lancillotto e Ginevra prendere insieme i loro destrieri e galoppare a notte fonda verso la foresta vicina.
– Hai l’impressione che Mordred voglia sfruttare l’intera vicenda dell’adulterio per raggiungere uno scopo personale.

OBIETTIVO
La giustizia viene prima di ogni altra cosa.
Anche se a malincuore pensi che Ginevra si sia macchiata veramente dell’accusa di infedeltà. Fai in modo che Artù accusi la regina Ginevra del peccato di adulterio e la condanni alla pena del rogo.
Solo disperdendo al vento le sue ceneri si riuscirà a mondare Camelot da un peccato così grave.


CONCLUSIONI FINALI:

ATTENZIONE!
LEGGETE QUESTI PARAGRAFI SOLO A PARTITA ULTIMATA!


1. GINEVRA VIENE PROSCIOLTA DALLE ACCUSE
Nonostante le pesanti accuse rivolte alla regina Ginevra, Artù la scagiona completamente ed assolve anche Lancillotto. Una tale decisione provoca però il risentimento di gran parte della nobiltà di corte che guidati da Agravain, si sentono macchiati nel proprio onore. Interviene Lancillotto, che per difendere la propria causa e quella di Ginevra sfida a duello Agravain.
– AGRAVAIN muore durante lo scontro colpito dal pugnale avvelenato che nascondeva nell’elsa della sua stessa spada.
Mordred reclama vendetta per l’uccisione di suo fratello Agravain e richiede a Morgana un potentissimo veleno da usare contro Lancillotto durante il banchetto indetto per l’assoluzione di Ginevra.
– Durante il banchetto BEDIVERE beve erroneamente la coppa avvelenata e muore tra atroci dolori.
L’ampolla di veleno viene ritrovata più tardi nelle stanze di Mordred. Artù ordina il suo arresto ma questi si dà alla fuga. Viene bloccato da Lancillotto nei pressi di una palude tetra e misteriosa.
– Morgana usa tutto il suo potere evocando in aiuto di MORDRED una creatura demoniaca che uccide a tradimento Lancillotto. Cercando una via di fuga, Mordred incappa nelle sabbie mobili e senza più alcuna speranza di aiuto inizia a sprofondare inesorabilmente.
A Camelot regna l’armonia.
– ARTU’ vive gli ultimi anni della sua vita insieme all’amata Ginevra. Morirà eroicamente durante una battaglia contro i Sassoni.
– GALVANO prende il posto di Artù regnando su tutta la Britannia.
– KAY diventa tesoriere di corte. Fra i suoi tesori conserva anche la spada Exalibur che Artù gli dona prima di morire.

2. GINEVRA VIENE CONDANNATA ALL’ESILIO
Viene approntata una guarnigione di soldati guidata da Galvano che scorterà la regina Ginevra in un castello desolato dell’Irlanda. Durante il viaggio, Lancillotto tende un agguato alla scorta…
– GALVANO e tutta la scorta sono trucidati da Lancillotto che rapisce Ginevra e la porta in salvo nella fortezza di Benwic, in Francia.
Artù grida vendetta ed insieme al suo esercito assedia le mura di Benwic. Durante una sortita all’interno del castello guidata da Artù e da Kay, vengono scoperti da Lancillotto…
– KAY viene ucciso in duello da Lancillotto. Anche Artù sta per perire nello scontro, ma grazie alla spada Exalibur riesce a decapitare il suo rivale.
Approfittando dell’assenza del padre, Mordred si impadronisce del regno di Britannia.
– AGRAVAIN viene avvelenato da Mordred togliendosi così un fastidioso avversario.
Artù ritorna in Britannia e muove guerra all’esercito di Mordred. Inizia la battaglia di Camlann.
– BEDIVERE muore in eroicamente cercando di aprisi un varco fra la guardia di Mordred.
– ARTU’ raggiunge Mordred e lo sfida a duello. Durante lo scontro Artù sembra avere la meglio ma viene accecato da una magia di Morgana.
– MORDRED uccide Artù con un colpo di pugnale avvelenato, impossessandosi definitivamente del regno di Britannia
Colma di disperazione, Ginevra si uccide lanciandosi dall’alto di una torre.

3. GINEVRA VIENE CONDANNATA ALLA DECAPITAZIONE
Mordred e Bedivere scortano Ginevra sul patibolo. Il boia esegue la sua condanna con fermezza tra il silenzio commosso degli astanti. Improvvisamente irrompe Lancillotto con i suoi cavalieri che folle di dolore si scaglia sul patibolo.
– Il primo a perire nello scontro è BEDIVERE che viene decapitato da un fendente.
– MORDRED tenta di colpire Lancillotto alle spalle ma viene ucciso erroneamente da un dardo scagliato da una guardia di Artù.
Lancillotto in preda alla follia porta con sé la testa dell’amata regina e si rifugia nella tetra foresta di Gorre, domino indiscusso della strega Morgana.
– GALVANO si mette alla guida di un manipolo di guerrieri verso la foresta magica in cerca di Lancillotto. Nessuno farà mai più ritorno.
Tristi giorni regnano su Camelot.
– KAY affoga la sua malinconia bevendo sempre di più. Si allontanerà per sempre dal palazzo reale, girovagando incosciente di taverna in taverna.
– ARTU’ colpito da una strana malattia impazzisce ossessionato dal fantasma decapitato di Ginevra.
Con un re incapace di governare, è tempo che in Britannia si elegga un nuovo sovrano.
– AGRAVAIN sale al potere con l’appoggio della milizia e di gran parte della nobiltà.
Approfittando di questa situazione, la strega Morgana raduna un esercito pronto alla conquista del regno di Camelot. E a condurlo sarà il suo nuovo condottiero maledetto: Lancillotto il Senzatesta.

4. GINEVRA VIENE CONDANNATA AL ROGO
Dopo la sentenza, Artù ordina ad Agravain, Gareth e Gaheris (tutti fratelli di Galvano) di accompagnare Ginevra al rogo. Mentre la regina viene issata sul mucchio di fascine, un suono di corno da caccia echeggia sopra i tetti e intorno alle torri. Un’orda di cavalieri guidati in prima fila da Lancillotto falcia i soldati di Artù. Grazie a questo assalto improvviso Lancillotto rapisce Ginevra e la porta in salvo nella roccaforte di Benwic, in Francia.
– Il primo a perire nello scontro fu AGRAVAIN che oppose resistenza a Lancillotto. La sua furia era così cieca che anche Gareth e Gaheris vengono uccisi sebbene fossero completamente disarmati.
Spinto da questo fratricidio, Galvano convince Artù a cingere sotto assedio la roccaforte di Benwic. Non venendo a capo di nulla, Galvano sfida a duello Lancillotto e viene ferito gravemente alla testa. Approfittando dell’assenza del padre, Mordred si impadronisce del trono di Camelot e quindi di tutta la Britannia. Artù ritira l’assedio di Benwic e muove guerra contro l’esercito di Mordred.
– Durante il viaggio di ritorno le condizioni fisiche di GALVANO peggiorano. Muore poco tempo dopo, perdonando tutte le colpe di Lancillotto.
L’esercito di Artù giunge a destinazione. Inizia la battaglia di Camlann.
– KAY muore eroicamente aprendosi un varco fra la guardia personale di Mordred.
– ARTU’ uccide MORDRED con la propria lancia, ma viene ferito gravemente da quest’ultimo.
– Prima di morire Artù ordina al fedele BEDIVERE di lanciare la spada Exalibur in un piccolo lago. Una mano incantata sorge dalle acque e afferra la spada scomparendo per sempre tra i flutti.
Dopo aver saputo tutti questi avvenimenti, Ginevra si rinchiude in un monastero e Lancillotto si ritira in un eremo fino alla fine dei propri giorni.


Copyright 2000 by G. Presti – ver. 3.0

Annunci